Trattamento della M.I.H.

Un passo avanti nella cura delle patologie dello smalto.

La M.I.H. (Molar Incisor Hypomineralization) è una patologia pediatrica che colpisce lo smalto dentale dei molari e degli incisivi permanenti. Il primo a parlarne in Italia e a proporre uno specifico ed efficiente protocollo di cura è stato proprio il dottor Roberto Ferro. Oggi si parla di E.H. (Enamel Hypomineralization) cioè di ipomineralizzazione dello smalto in senso lato perché possono essere colpiti anche altri denti sia da latte che permanenti.

Esperienza
L’esperienza ci permette di riconoscere la M.I.H. tra oltre 100 patologie dello smalto.
Attenzione
Ad ogni paziente proponiamo un trattamento su misura in base alla severità delle lesioni.
Ricerca
Grazie alla ricerca svolta dal dottor Roberto Ferro proponiamo sempre trattamenti all’avanguardia.

Cos’è la M.I.H.

La Molar Incisor Hypomineralization si manifesta con zone di opacità bianco-giallo o giallo marrone localizzate sugli incisivi e sui molari definitivi e presenta differenti gradi di gravità a seconda della quantità di denti interessati e dall’entità delle lesioni che possono caratterizzarsi anche per perdita di tessuto dentale.
La causa ancora non è nota, ma è certo che il problema prende forma durante la gravidanza o nei primi anni di vita del bambino, quando lo smalto dei denti si sta ancora strutturando.
I sintomi più frequenti, oltre alle macchie dello smalto, sono una forte sensibilità al caldo e al freddo e dolore durante lo spazzolamento (già nelle prime fasi eruttive del dente), dolore che rende difficile mantenere una buona igiene orale, causando un circolo vizioso che porta a un rapido deterioramento dei molari poco mineralizzati.
È importante dunque affidarsi a chi conosce questa malattia, spesso confusa con le lesioni cariose, e la sa trattare al momento giusto.

Perché rivolgersi a noi per la cura della M.I.H.

  • Per l’esperienza di Roberto Ferro nel trattare questa patologia.
  • Perché si viene sottoposti a trattamenti specifici e individualizzati.
  • Per migliorare la prognosi dei denti coinvolti che talora, specie nelle forme gravi, possono correre il rischio di essere estratti.

Come si tratta la M.I.H.

Durante la prima visita si valuta lo stato dello smalto dentale e si esegue una diagnosi differenziale con le altre patologie dello smalto. Una volta diagnosticata la M.I.H. si procede con il trattamento dei denti affetti, con l’obiettivo di mineralizzare i denti colpiti e desensibilizzarli dagli stimoli termici, al fine di mantenerli in bocca per il resto della vita.
Il nostro consiglio è di portare subito i bimbi dal dentista, già verso i due anni di età: una diagnosi precoce e controlli periodici permettono di intercettare in tempo la M.I.H. e di trattarla al meglio.

FAQ

Come faccio ad accorgermi se mio figlio è affetto da M.I.H.?

Solo lo specialista può confermare la diagnosi. Ogni discromia dello smalto dentale è comunque un segnale che un genitore non deve sottovalutare: come ogni patologia, se presa per tempo consente di facilitare il trattamento e la guarigione.

Il problema si risolve con una sola seduta dal dentista?

No. Una volta individuata la patologia si pianifica il trattamento migliore, che di norma richiede anche la partecipazione attiva della famiglia.

Prenota la tua visita

Ho letto e accetto i termini della Privacy Policy

Vuoi prenotare una visita per tuo figlio o tua figlia?
Compila il form con i tuoi dati e la richiesta, scrivici un’email o chiamaci.*

049 597 44 89

info@studiodentisticorobertoferro.it

* Le risposte fornite dallo Studio Dentistico Roberto Ferro hanno uno scopo esclusivamente informativo, non sono da intendersi come una diagnosi online e non sostituiscono la visita medica.