Ortodonzia sociale

Tutti hanno diritto all’apparecchio

Siamo convinti che tutti abbiano il diritto di avere un bel sorriso. Alle famiglie che non possono permettersi le cure ortodontiche per i loro figli proponiamo un servizio di ortodonzia sociale allo stesso costo del Sistema Sanitario Nazionale.

Accessibilità
Ci rivolgiamo a famiglie che hanno un reddito annuale inferiore ai 29 mila euro.

Prezzo
Lo Studio Dentistico privato allo stesso prezzo del Sistema Sanitario Nazionale.

Efficacia
L’esperienza trentennale del dottor Roberto Ferro assicura il miglior risultato.

Cos’è l’ortodonzia sociale

“Un giorno senza sorriso è un giorno perso”, diceva Charlie Chaplin. E se oggi più che mai chi ha un sorriso malandato evita di sorridere, quanto possono pesare i denti storti e le anomalie dello sviluppo del viso sulla vita di una persona? Ecco perché sempre più famiglie chiedono di mettere l’apparecchio ai loro figli e alle loro figlie, per farli crescere sicuri di sé, con denti sani e sorrisi belli. Che si tratti di una necessità è riconosciuto anche dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN), che opera però solo in casi specifici, con tempi lunghi e strutture carenti. Ecco perché è nato il nostro programma di ortodonzia sociale.

Al programma di ortodonzia sociale sono ammessi bambini e bambine, ragazzi e ragazze fino a 18 anni d’età, provenienti da famiglie con un reddito annuo inferiore ai 29 mila euro.

Perché accedere al programma di ortodonzia sociale:

  • Per avere cure ortodontiche di alto livello allo stesso costo del servizio pubblico
  • Perché un sorriso armonioso facilita l’integrazione sociale e migliora l’autostima
  • Per far crescere i propri figli con denti sani

Un po’ di storia: come è nata l’idea di ortodonzia sociale.

Nei primi anni della mia vita professionale presso il Sistema Sanitario Nazionale mi interessai del miglioramento della salute orale di bambini e bambine di Cittadella e Camposampiero. Erano i primi anni Ottanta, e i bambini di questa area avevano un’alta prevalenza di carie. Primi in Italia, avviammo programmi scolastici di prevenzione della carie grazie ai quali il problema andò ridimensionandosi.

Visto il positivo andamento della salute orale dei bambini della mia area, cominciai a occuparmi anche di un altro aspetto: farli crescere non solo sani, ma anche con un sorriso piacevole, trattando precocemente quei bambini che presentavano malocclusioni dentali (cioè curando i “denti storti”, anche se questa è una definizione molto limitante, viste quante tipologie di malocclusione esistono).

Trattare i bambini con l’apparecchio presso il Sistema Sanitario Nazionale non era una pratica così diffusa in Italia, a causa della carenza di strutture: in poco tempo la richiesta dell’utenza divenne esplosiva. Primi in Italia, istituimmo quindi un servizio di ortodonzia di comunità aperto a tutti, selezionando gli aventi diritto in base a criteri di equità sociale. A parità di gravità della malocclusione (l’indice internazionale IOTN Index of Orthodontics Treatment elenca cinque stadi di gravità) entravano in trattamento i bambini che appartenevano a famiglie che non potevano permettersi i costi della libera professione. Un’impostazione originale che fu poi ripresa dalla normativa italiana riguardante Livelli Essenziali di Assistenza in odontoiatria.

Oggi il servizio sanitario nazionale garantisce il trattamento ortodontico limitatamente a forme gravi di malocclusione e per una tipologia particolare di pazienti. L’offerta è comunque carente, perché mancano le strutture e la burocrazia è lacunosa al punto da inficiare pressoché totalmente quanto espresso dal legislatore. Così, a fronte della perdurante difficoltà da parte del Sistema Sanitario Nazionale di “dare ortodonzia”, continuo a offrire un servizio di Ortodonzia sociale all’interno del mio studio privato, lo Studio Dentistico Roberto Ferro.

FAQ

Come si viene ammessi al programma?

Chiama il nostro studio per avere informazioni dettagliate sui criteri d’accesso e la documentazione richiesta. Sono disponibili 50 posti l’anno in base all’ordine di arrivo.

A mio figlio è stata diagnosticata una malocclusione di II classe. È curabile con questo servizio?

Sì. A differenza dei nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) adottati dal Sistema Sanitario Nazionale curiamo tutte le tipologie di malocclusione, tranne quelle che prevedono un intervento chirurgico.

Mio figlio ha 4 anni. Può rientrare nel trattamento?

Sì. Trattiamo anche bimbi in dentatura da latte.

Il trattamento ortodontico può essere fatto con le mascherine trasparenti?

No. Il servizio di ortodonzia sociale prevede solo l’uso di apparecchi fissi tradizionali (quelli in metallo con i brackets, ovvero le “placchette” sui denti).

Chiedici più informazioni

Ho letto e accetto i termini della Privacy Policy

Tuo figlio o tua figlia hanno bisogno dell’apparecchio ma i preventivi che hai ricevuto sono troppo alti?
Compila il form con i tuoi dati e la richiesta, scrivici un’email o chiamaci.*

049 597 44 89

info@studiodentisticorobertoferro.it

* Le risposte fornite dallo Studio Dentistico Roberto Ferro hanno uno scopo esclusivamente informativo, non sono da intendersi come una diagnosi online e non sostituiscono la visita medica.